Insegnanti

della SCUOLA SPIRITUALE INCA

Attraverso la scuola di crescita personale si ha l’opportunità di conoscere e apprendere l’arte spirituale Inca con insegnanti che vivono e trasmettono la conoscenza della tradizione in modo personale. Ognuno condivide una profonda comprensione, ed un'etica professionale derivante dall’esperienza acquisita attraverso il lavoro con i Maestri che tramandano la conoscenza autentica di generazione in generazione.

 

Massimo romagnolo

fondatore di ushai
Ricercatore e counselor sciamanico ha sviluppato la sua formazione esperienziale attraverso lo sciamanesimo e la mistica della natura. La sua ricerca è partita dal Giappone per apprendere l’arte Reiki di Usui. Lì incontrò le arti sciamaniche che lo portarono lungo un cammino di conoscenza esperienziale, ad incontrare sciamani e maestri di diverse etnie. Le tradizioni: nepalese, buriata, dell’amazzonia brasiliana, degli Yachak dell’Ecuador e della Nazione nord americana Ojibwe sono alcuni dei percorsi spirituali di cui ha fatto esperienza pratica ed iniziatica. Nel 2005 fonda l’associazione per condividere le esperienze e gli insegnamenti ricevuti. Nel 2008 il suo primo viaggio in Perù dove incontra la Tradizione Spirituale Inca che finalmente risponde a tutti i requisiti delle sue ricerche: “ conoscenze e strumenti pratici per sostenere il benessere e lo sviluppo della consapevolezza personale e sociale ”. 
Da allora il suo percorso di ricerca e le sue attività di diffusione sono focalizzate in questa Tradizione. Approfondisce il processo formativo con i maestri: Don Juan e Ivan Nuñez del Prado e Don Americo e Gayle Yabar. Continuando a viaggiare ogni anno per lunghi periodi di tempo tra le comunità indigene di Cusco, Q’ero e Ausangate, incontra e lavora con i maestri indigeni considerati i più elevati esponenti dell’Arte Spirituale Inca. Diffonde le sue esperienze e gli insegnamenti ricevuti in Italia attraverso seminari conferenze e incontri individuali e come tour leader offre l’opportunità di viaggi esperienziali nei luoghi sacri della Tradizione Andina.
 

COLLABORATORI

Dario Astengo

Antropologo e Maestro andino

Doña Laura Ines Huaman Cordova

Maestra della tradizione andina
Antropologo, studioso della cosmologia, della spiritualità e delle pratiche rituali dei popoli indigeni e delle società arcaiche o tradizionali.
Dedica la sua ricerca alla conoscenza e alla padronanza dell'energia vivente nelle sue diverse forme, studiando e praticandone le arti all’interno di differenti discipline e tradizioni spirituali, scoprendo e dedicandosi soprattutto alle arti sciamaniche. Oltre ad aver incontrato e lavorato con diversi sciamani da varie parti del Sudamerica, dall’Amazzonia, dalla Siberia e dall’Himalaya, dal 2008 si dedica particolarmente al sentiero spirituale andino, in cui è stato iniziato e addestrato da Juan Nuñez Del Prado, e che ha in seguito studiato viaggiando per le Ande con decine di maestri indigeni, vivendo per lunghi periodi nelle loro comunità e ricevendo durante l’addestramento le loro iniziazioni. Come molti dei suoi maestri, si occupa di applicare le tecniche e le conoscenze di queste arti al territorio italiano, alla sua geografia sacra e alle sue radici spirituali. Nel corso della sua costante ricerca, vive viaggiando per comunità indigene raccogliendo insegnamenti e apprendendo le arti sciamaniche di queste tradizioni.
Doña Laura Huaman, nasce a Cusco nel giorno dell’equinozio (21 Settembre). Laureata in Turismo presso la università di Cusco, lavora come guida condividendo con persone di tutto il mondo la conoscenza culturale e spirituale e le pratiche ancestrali ereditate dai nonni nei luoghi sacri della Tradizione Inca.
Come donna andina condivide il punto di vista femminile sulla storia, la spiritualità, le cerimonie la cultura étnica e rurale, appresi dai maestri della Tradizione ancestrale incaica.
E’ co-fondatrice del “ Centro culturale di espressione andina di danza e musica” per la ricerca e la salvaguardia delle danze, canti e musica tradizionale.
Come maestra di danza e canti insegna la sacralità di questa arte per onorare e sviluppare la relazione con il Cosmo Vivente, mantenendo viva la tradizione originale.
Parallelamente apprende e sviluppa l’arte sciamanica della medicina ancestrale, ricevuta dai nonni, dalle maestre e maestri della comunità di Q’ero e Ausangate, delle comunità dell’area alta di Cusco e dell’area della selva amazzonica.



 

Maestri della tradizione andina